La tratta di esseri umani è un crimine che si fonda sulla compravendita e lo sfruttamento di esseri umani sottratti con violenza o inganno dai luoghi di origine, portati nei paesi occidentali e venduti come schiavi.
Molte delle vittime della tratta sono state rapite da bande internazionali, altre sono state vendute dalle proprie famiglie o adescate con false promesse di lavoro.
La tratta è un fenomeno criminale legato alla malavita organizzata, con reti particolarmente estese, che ricava enormi profitti dallo sfruttamento di esseri umani ed è spesso coinvolta in altre attività criminali, quali traffico di droga e di armi.
Secondo le stime dell’ONU e dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, 500.000 vittime di tratta entrano ogni anno nel territorio dell’Europa occidentale.
Le donne e i bambini sono i soggetti più esposti a questa forma contemporanea di schiavitù, basata sullo sfruttamento sessuale.
La conseguenza è che le vittime sono private di ogni diritto fondamentale, non dispongono di uno status giuridico e sono ridotte, attraverso minacce e maltrattamenti, ad uno stato di estrema dipendenza dai loro aguzzini.

Ulteriori infornazioni suno orpportunamente dettagliate su sito www.progettoroxana.it