Il libro scritto dai detenuti grazie al lavoro dell’associazione Lavori in corso
Lucera, ’Le righe in bianco: parole e colori dal carcere’

'Le righe in bianco: parole e colori dal carcere'. E' il titolo del libro che sarà presentato venerdì 31 maggio, alle ore 20.00, presso la Basilica Minore di S. Francesco Antonio Fasani di Lucera. Il libro è il frutto di un lungo e difficile percorso iniziato nel 2010 che ha coinvolto i volontari della associazione 'Lavori in corso' ed i detenuti 'protetti' della Casa Circondariale di Lucera. Il libro contiene le poesie scritte dai detenuti ed i quadri da loro dipinti. In particolare, il 'gruppo poetico' ha rappresentato un percorso di riflessione, dialogo, condivisione, sui 'grandi temi' trattati dalla Poesia. I corsisti hanno letto e discusso versi di scrittori noti e, a loro volta, sono diventati soggetti attivi scrivendo poesie sui loro vissuti, le loro emozioni, i loro propositi.


Il 'gruppo di pittura', invece, è stato un luogo in cui i partecipanti hanno espresso gioie, paure, istinti, desideri e ricordi attraverso la forza istintuale del colore. Il libro racconta questo percorso, sofferto e profondo. Di fondamentale importanza sarà la presenza di alcuni dei detenuti che hanno partecipato alla realizzazione del libro. I detenuti, infatti, attraverso la lettura dei versi delle poesie e la spiegazione dei colori delle tele, racconteranno la sofferenza della solitudine, il rimorso e la paura, la speranza del riscatto, la voglia di crescere attraverso l'esperienza del nuovo che hanno vissuto nel percorso intrapreso.

Durante la serata, infine, si esibiranno in concerto i ragazzi della 'Orchestra Nova': nata dalla volontà dei frati della Chiesa di S. Antonio a Foggia di prevenire la devianza giovanile attraverso l'arte, è composta da 72 ragazzi uniti dall'amore per la musica, dalla dedizione allo studio, dall'entusiasmo di realizzare un sogno.