Obiettivo: migliorare l’inserimento scolastico dei piccoli provenienti dall’adozione internazionale
Foggia, S.O.S. Bambino ‘va a scuola’ per sostenere minori e famiglie

“Attualmente sono coinvolte le scuole dell'infanzia e delle elementari, ma il progetto si aprirà a tutte le famiglie oggetto di adozione internazionale che risiedono in provincia di Foggia”. E' così che Ciro Favatà, direttore di S.O.S. Bambino Foggia, chiarisce l'importanza del progetto che punta a favorire l'incontro tra il mondo della scuola e le famiglie che hanno adottato bambini attraverso il percorso dell'adozione internazionale.

 

Si tratta, in pratica, di protocollo d'intesa siglato tra il comune di Foggia, l'Ufficio scolastico provinciale di Foggia e l'associazione S.O.S. Bambino. “E' un protocollo che ha come finalità il corretto accompagnamento dei minori provenienti dall'adozione internazionale nella scuola – spiega ai microfoni di Spazio Sociale Favatà - . E sarà articolato attraverso una serie di programmi formativi rivolti agli insegnanti al fine di creare una ‘rete' di collaborazione fra le istituzioni, gli operatori di SOS Bambini, gli insegnanti e le famiglie”.