Lunedì 13 giugno parte l’iniziativa solidale promossa dal Municipio I e dalla Confartigianato in rete col Comune
Bari, nei panifici il ’Pane pagato’ per le persone in difficoltà economica

Da lunedì 13 giugno i cittadini potranno comprare del pane presso alcuni panifici del Municipio I che lo riserveranno a persone in difficoltà. Si chiama 'Pane pagato', ed è la nuova iniziativa di solidarietà, promossa e realizzata dal Municipio I e dalla Confartigianato di Bari con il sostegno dell'associazione Panificatori di Bari e provincia, che consentirà a donne e uomini in condizione di disagio socio-economico di ritirare del pane, pagato da altre persone, negli esercizi che aderiscono al Eprogetto. "Devo ringraziare l'associazione dei panificatori che si è dimostrata molto sensibile al tema, tant'è che al progetto hanno aderito da subito tre panifici che si trovano al di fuori del territorio del Municipio I - dice Michele Facchini, presidente di Confartigianato Bari - . Il ruolo degli esercenti sarà molto importante per evitare che qualche falso povero possa approfittarne. Ma sono fiducioso, anche perché nessuno meglio di loro conosce abitudini e condizioni dei propri clienti. Spesso chi ha davvero bisogno non chiede nulla, e lo fa perché ha una grande dignità”.

 

Di seguito l'elenco dei panifici del Municipio I che hanno già aderito a 'Pane pagato':

  • Fiore, strada Palazzo di città
  • Violante, strada Santa Teresa
  • Magic Pan, via Crisanzio
  • La bottega del pane, via De Rossi
  • Cavaliere, via Tanzi
  • Mossa, via Cairoli
  • De Giosa, via detta della Marina, Torre a Mare
  • Morisco, via Peucetia
  • Fiore, via Salapia
  • Morisco, viale Japigia

 

Hanno inoltre aderito al progetto:

  • Pablito, via G. Petroni
  • San Lorenzo, via G. Petroni
  • Gagliardi, via Bellezza
  • Dolce %26 Pane, viale Salandra.