Sono 30 i minori denunciati a Foggia nel 2014 per furti, ricettazione e rapina
Criminalità minorile, fenomeno in aumento. Un Corso per la prevenzione

Trasformare i problemi del territorio foggiano in opportunità. A partire proprio dalla criminalità, anche minorile. Perché l'attivazione di nuovi servizi o la nascita di cooperative sociali da destinare a progetti per minori, possono da un lato favorire sbocchi occupazionali e dall'altro prevenire un sempre più diffuso disagio minorile. E' da qui che parte l'idea del ‘Corso di alta formazione in criminologia e devianza minorile', organizzato da Geform in collaborazione con la Camera Minorile di Foggia, che prenderà il via a metà settembre. Anche perché i dati sulla criminalità minorile in Capitanata parlano chiaro.

 

“Al 30 giugno 2014, i minori denunciati a piede libero nel capoluogo dauno sono stati 30, di cui 15 per furti e 8 per ricettazione e rapina - ha spiegato Massimiliano Arena, avvocato e direttore del corso - . Attualmente, nelle sole due comunità per minori della Capitanata attive a Foggia e San Severo, sono presenti 15 minori. La scarsità di strutture – ha aggiunto Arena – produce sia un aumento del numero di minori che cadono nelle maglie della criminalità sia l'effetto di trasferire i ragazzi in strutture del ‘privato sociale' situate nel Leccese o in altre regioni”.

 

Il corso

La presentazione dei dati sul fenimeno della criminalità minorile a Foggia si inserisce con il corso in Criminologia e Devianza minorile che per nove mesi, da settembre 2014 a maggio 2015, si svolgerà a Foggia. Avvocati, psicologi, medici, educatori professionali e assistenti sociali provenienti da tutta Italia approfondiranno tutti i temi legati alla criminalità minorile. Il corso, valido per l'acquisizione di ECM e crediti formativi per il 2014 e il 2015, si svilupperà in più moduli con lezioni, dibattiti e confronti con gli esperti di una materia complessa, interessante, che si addentra in un mondo fatto di implicazioni psicologiche, aspetti legali, ruolo delle agenzie educative. Saranno analizzate cause e conseguenze di fenomeni come il bullismo, il cyber bullismo, la pedofilia e la pedo-pornografia. I corsisti avranno modo di conoscere il sistema della giustizia minorile e di analizzare l'esperienza e la casistica italiana con dati, numeri, eccellenze e punti di debolezza. Il corso offrirà anche simulazioni, test e laboratori per entrare realmente nei mille risvolti della criminologia e della devianza minorile.

 

Le lezioni

Il corso sarà diretto da Massimiliano Arena, avvocato e direttore del sito diritto minorile.it (è stato Giudice presso il Tribunale di Bari, arante Garante della Provincia di Foggia per l'Infanzia e l'Adolescenza e Presidente della Camera Minorile di Capitanata). Il corso di alta formazione in Criminologia e devianza minorile organizzato da Geform Srl, società attiva nella formazione professionale e continua, in collaborazione con la Camera minorile di Capitanata. Un'iniziativa di assoluto rilievo, che accredita Geform come un'importante realtà imprenditoriale, fondata e diretta da un'equipe di giovani professionisti, capace di proporre programmi formativi di alto valore per Foggia che si rivolgono a tutto il Mezzogiorno. Il termine ultimo per le iscrizioni è il 15 settembre 2014. Le lezioni si svolgeranno a Foggia e saranno tenute da 32 docenti: psicologi, avvocati, psicoterapeuti, pedagogisti, psichiatri, educatori, assistenti sociali e sociologi con una lunga esperienza e competenze specifiche nel complesso mondo della criminalità minorile. Quello che va delineandosi, in questi ultimi anni, è la necessità di strutturare un nuovo e più evoluto modello d'intervento per affrontare i problemi della devianza e della criminalità tra i più giovani. Una sfida che, nel 2014, partirà dal Mezzogiorno e vedrà Foggia come punto d'osservazione e di elaborazione privilegiato.