ì
Ogni domenica a turno accolgono le persone indigenti. Iniziativa coordinata dalla Caritas
Foggia, a luglio il pranzo per i poveri è garantito dalle parrocchie

Nel mese di luglio le parrocchie di Foggia si stanno dando il cambio per trasformarsi in ‘piccole mense’ e soddisfare il grido di fame delle persone più indigenti. Italiani, migranti, anziani, famiglie in difficoltà. L’iniziativa coordinata dalla Caritas diocesana Foggia-Bovino punta a garantire un piatto da mangiare anche nei più caldi dell’anno, quelli in cui le ‘tradizionali’ mense per i poveri chiudono per l’assenza di molti volontari o per la difficoltà di sostenere il servizio. E così, il pranzo solidale è confermato a luglio, grazie alla collaborazione di diverse parrocchie cittadine e di altri volontari che, anche attraverso questo tipo di attività, si possono avvicinare al mondo della povertà. Perché c’è poco da fare: per i senza tetto e le persone che vivono in condizioni di indigenza, d'estate i rischi di emarginazione aumentano.

 

 Ma grazie all’iniziativa della Caritas ogni domenica, una parrocchia di Foggia mette a disposizione locali e volontari per garantire il 'Pranzo Domenicale'. Le prime domeniche è stata la parrocchia di Gesù e Maria ad accogliere nei suoi spazi per persone in staro di bisogno, ieri invece è stato il turno della Regina della Pace mentre il 27 luglio toccherà alla parrocchia di Sant’Alfonso de’ Liguori, che lo scorso inverno ha attivato un dormitorio di emergenza freddo che ha garantito – dal mese di gennaio ad quello di aprile – 15 posti letto destinati ai senzafissadimora.

e.m.