Dal 3 marzo al 31 maggio è possibile presentare la domanda
Bonus idrico per i cittadini residenti in Pugllia

Dal 3 marzo al 31 maggio 2014, tutti i cittadini residenti nei Comuni della Regione Puglia, intestatari di una fornitura idrica 'attiva', ad uso abitativo domestico di residenza (singola o condominiale) in regola con i pagamenti e che abbiano beneficiato del Bonus Elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con data inizio dell’agevolazione ricadente nell’anno 2012 e/o 2013, potranno richiedere il Bonus Idrico.


Requisiti di accesso alla richiesta del Bonus Idrico
1. Essere cittadino residente nei Comuni della Regione Puglia in cui il Servizio Idrico Integrato è gestito direttamente da Acquedotto Pugliese S.p.A;
2. aver beneficiato del Bonus Elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con data inizio dell’agevolazione ricadente nell’anno 2012 e/o 2013;
3. essere direttamente intestatario di una fornitura idrica, ad uso abitativo domestico di residenza, oppure, risiedere in un condominio che è intestatario di contratto idrico ad uso abitativo domestico;
4. la fornitura idrica deve essere attiva al momento della presentazione dell’istanza, ed in regola con i pagamenti nei confronti di Acquedotto Pugliese, ovvero non essere morosa per pagamenti di fatture con scadenza entro il 31 dicembre 2013.

 

Termini e modalità di presentazione della domanda di Bonus Idrico
1. I nuclei familiari o cittadini titolari sia di utenze singole che di utenze condominiali potranno presentare domanda di accesso al Bonus Idrico dal 03 marzo e tassativamente fino al 31 maggio 2014. Oltre tale termine le domande non potranno essere più accolte e pertanto si perderà l’eventuale beneficio;
2. gli aventi diritto potranno presentare domanda di accesso al Bonus Idrico secondo una delle seguenti modalità:
a. via internet, all’indirizzo www.bonusidrico.puglia.it
b. via telefono fisso, mediante il numero verde automatico 800.660.860

 

Cosa serve per presentare la domanda:
per entrambe le modalità di presentazione, il cittadino dovrà essere preventivamente in possesso delle seguenti informazioni:
a. Data di nascita dell’intestatario della fornitura elettrica che ha goduto del Bonus Elettrico nel corso del 2012 e/o 2013 e che è titolare di un contratto di utenza idrica AQP ad uso domestico, oppure, che risiede in un condominio intestatario di utenza idrica AQP ad uso domestico;
b. Codice POD ovvero il codice alfanumerico identificativo dell’utenza elettrica, per il quale il cittadino ha ottenuto il Bonus Elettrico nel corso del 2012 e/o 2013;
ATTENZIONE: del Codice POD sono da riportare solo le cifre numeriche, e si trova nel primo foglio della bolletta dell’energia elettrica, sotto la voce “Dati di Fornitura”;
c. Numero del contratto idrico AQP, come si rileva dalla prima pagina della fattura consumi di Acquedotto Pugliese. Il contratto è richiesto per accreditare direttamente in fattura consumi il Bonus Idrico di cui il cittadino richiede di beneficiare;
d. Codice cliente AQP, ovvero il numero di 10 cifre che è riportato nella fattura consumi AQP della fornitura idrica per il quale si richiede il Bonus Idrico. Il codice cliente indica l’intestatario della fornitura idrica sia singola che condominiale di cui il cittadino fruisce.
I soggetti beneficiari del Bonus idrico Puglia riceveranno, tramite missiva riportante il codice dell’agevolazione, informazione circa l’avvenuta attribuzione del bonus e relativo ammontare che verrà accredito direttamente nella prima fattura di consumo idrico utile emessa da AQP SpA successivamente alla data del 30 giugno 2014.


Nel caso in cui il cittadino fosse intestatario della fornitura idrica, riceverà direttamente nella sua fattura consumi AQP l’accredito del Bonus Idrico, se dovuto.