E’ condotta dall’Osservatorio regionale delle politiche sociali
Regione Puglia, minori fuori famiglia: al via la rilevazione

È ripartita il 14 febbraio scorso la rilevazione su 'Bambini e adolescenti fuori dalla famiglia d’origine' in Puglia e sugli interventi per l’affido familiare e l’accoglienza in comunità educative. Lo rende noto l'assessorato regionale al Welfare attraverso una nota di PugliaSocialeNews. Come di consueto ormai dal 2007, l’Osservatorio Regionale Politiche Sociali effettua un monitoraggio per l’aggiornamento della banca dati regionale sui minori che sono oggetto di provvedimenti di allontanamento dalla famiglia d’origine, accolti in progetti di affido familiare ovvero presi in carico in strutture residenziali.

 

La quinta rilevazione regionale si svolge come di consueto in continuità con le rilevazioni annuali che il Centro di Documentazione per l’Infanzia e l’Adolescenza realizza a livello nazionale su tutte le regioni italiane. Questa quinta rilevazione sarà, come fanno sapere dall’Osservatorio, biennale e dunque riferita al 2012 e al 2013 per la parte di rilevazione quantitativa, in modo da richiedere un unico sforzo alle strutture preposte e poter lavorare in tempi più congrui per la elaborazione dei dati complessivi riferiti al biennio e alle variazioni rispetto alle annualità precedenti.

 

Inoltre si evidenzia che la scelta da parte del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali di celebrare a Bari, il prossimo 27 e 28 marzo 2014, la Conferenza Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, costituisce per la Puglia una importante occasione per fare il punto sulle principali politiche di intervento, sulle problematiche ancora aperte e sui risultati fin qui conseguiti nell’area di riferimento. Proprio nel corso della Conferenza, l’Osservatorio regionale presenterà i primi risultati della nuova rilevazione e l’analisi delle tendenze rilevate dalle serie storiche 2007-2013 per i principali fenomeni.