E’ la quinta sede che apre in Puglia. Domani l’inaugurazione dello sportello legale
Andria, gli Avvocati di Strada per tutelare poveri e senzadimora

Nasce anche nella città di Andria un'altra sede di 'Avvocato di strada', un'iniziativa che mira ad offrire tutela legale alle persone senza dimora dell'intero territorio della provincia di Barletta Andria e Trani. Sabato 28 settembre, a partire dalle ore 11, la nuova sede sarà inaugurata e presentata all'interno della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria in Via Paganini con l'intervento del Presidente nazionale di Avvocato di Strada, Antonio Mumolo, della Coordinatrice cittadina Roberta Maria Porro, del Direttore della Caritas Diocesana di Andria Don Domenico Francavilla, del Presidente della BAT Francesco Ventola e del sindaco della Città di Andria Nicola Giorgino.



Lo sportello di Andria è il quinto in Puglia, le altre sedi sono ospitate nelle città di Bari, Foggia, Taranto e Lecce, nonché il 36esimo in Italia. Dal 2001 l'associazione continua a sostenere, con gli oltre settecento avvocati volontari in tutta Italia, i senza fissa dimora e solo nel 2012 sono state più di 2.500 le pratiche trattate da Avvocato di Strada. In particolare, rispetto agli anni passati, proprio nel 2012, vi è stato un incremento di pratiche relative al diritto dei migranti dovute all'emergenza in Nord Africa, ma anche particolare attenzione è stata posta verso il diritto civile ed il diritto penale. La provenienza degli assisti differisce molto rispetto ai diversi territori ma, dai dati globali, vi è una prevalenza di persone di origine extra Ue mentre circa il 30%, sono gli italiani assistiti. A testimoniare l'alto valore dell'iniziativa i diversi premi già conseguiti a livello europeo sino all'ultimo, forse il più importante: il Premio del 'Cittadino Europeo 2013' assegnato dal Parlamento Europeo all'Associazione Avvocato di strada Onlus e ritirato lo scorso 20 settembre a Firenze.


Lo sportello della Città di Andria avrà sede nei locali della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria ed è un'iniziativa promossa dall'Associazione Nazionale Avvocato di strada Onlus in collaborazione con la Caritas Diocesana di Andria.