Il 6 giugno lo scrittore Paolo Neri presenta il libro realizzato nell’ambito del corso di scrittura
Editoria, ’Repertorio dei matti della città di Lucera e della Capitanata’

Martedì 6 giugno, alle 20, nel cortile del Palazzo di Città, Paolo Nori presenterà il libro 'Repertorio dei matti della città di Lucera e della Capitanata', pubblicato da una delle più importanti case editrici indipendenti italiane,  Marcos y Marcos, dal 18 maggio in tutte le librerie italiane. Il libro nasce da un corso di scrittura tenuto dallo stesso Nori presso la libreria Kublai di Lucera tra ottobre 2016 e gennaio 2017. Il Repertorio raccoglie piccole e memorabili storie di matti veri e presunti, storie minime e laterali scovate per le strade di Lucera e della provincia di Foggia e nei racconti, e che hanno trasformato i corsisti in 'cronisti medievali della contemporaneità'. Un lavoro bello, divertente, a volte un po' triste e un po' poetico, che raccoglie storie ricche di un'umanità così piena che non può non essere tramandata. Durante la serata ci saranno alcuni interventi musicali di Anna Rita Martire. L'evento è organizzato dalla libreria Kublai e dal Comune di Lucera.

 

L'autore Paolo Nori    

Paolo Nori (1963), parmigiano di nascita e bolognese di adozione, è uno dei più importanti scrittori italiani.

Dopo il diploma in ragioneria ha lavorato in Algeria, Iraq e Francia. Tornato in Italia ha conseguito la laurea in Lingua e Letteratura Russa presso l'Università degli Studi di Parma.

Ha collaborato con Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati, Ugo Cornia, Daniele Benati.

È fondatore e redattore della rivista L'Accalappiacani, edita da DeriveApprodi. Collabora con alcuni quotidiani tra cui Il manifesto, Libero, Il Foglio e Il Fatto Quotidiano e ha un blog su IlPost .

Ha pubblicato oltre trenta libri per editori quali Feltrinelli, Einaudi, Rizzoli e Laterza.

Ha tradotto e curato la pubblicazione di alcuni libri dei più grandi scrittori russi, da Gogol a Tolstoj, da Turgenev a Gončarov, da Puškin a Erofeev.

Esercita la pratica della lettura in pubblico. Gestisce un blog che usa quale palinsesto delle opere che viene via via scrivendo.