Ieri l’incontro con Anci e Ambiti Sociali per definire le azioni da potenziare per migliorare il servizio
Regione Puglia, Reddito di Dignità: prioritario rafforzare gli organici comunali

La necessità immediata di rafforzamento delle dotazioni strutturali degli ambiti sociali, l'esigenza di una reale collaborazione dell'Inps e la necessità di alleggerire e uniformare procedure giuridiche dello strumento di welfare. E' questo il frutto dell'incontro svoltosi ieri a Bari presso la sede Anci tra Regione Puglia, Anci e Ambiti sociali, sullo stato di attuazione del Reddito di Dignità in Puglia. "Proficuo incontro, - ha dichiarato il presidente Anci Puglia Luigi Perrone - importante sinergia interistituzionale, tutti gli attori coinvolti devono attivarsi, abbiamo concordato istituzione tavolo tecnico con carattere sistematico per dare supporto continuo agli ambiti. Il raccordo Regione-Anci consentirà di affrontare e risolvere le questioni emerse sul Reddito di Dignità. Prioritario il rafforzamento immediato degli organici comunali, necessario verificare e risolvere ostacoli procedurali di natura giuridica, ma soprattutto, sollecitare collaborazione fattiva dell’Inps per quanto concerne la fruizione dei dati”.

 

"Siamo soddisfatti per l’esito dell’incontro - ha dichiarato l’assessore regionale al Welfare, Salvatore Negro. E’ emersa chiara la volontà di tutti di andare avanti e di mettere in campo questa misura di sostegno e di lotta alla povertà. Siamo certi di poter contare sull’apporto dell'Anci e degli Ambiti. Tra gli impegni che abbiamo preso oggi c’è in primis la costituzione di un tavolo tecnico permanente Regione-Anci con la partecipazione dell’Inps regionale, a cui trasmetteremo tutte le osservazioni che già sono emerse in questo incontro per rappresentarle opportunamente in sede nazionale. Altro impegno assunto è quello della pubblicazione in tempi brevi ed entro il mese di giugno dell' avviso per il potenziamento delle risorse umane da assegnare agli Ambiti territoriali".