Continuano i giri per le piazze dell’unità mobile di prevenzione della tossicodipendenza
Cerignola, ‘Salviamoci la pelle’: il giro del un camper per prevenire le dipendenze

"Iniziative di questo tipo non possono che incontrare il nostro pieno sostegno: bisogna incentivare tutti i progetti che mirano alla crescita della nostra comunità e che rendono i cittadini più consapevoli dei gravi disagi delle dipendenze, in questo caso relativa all'assunzione di sostanze stupefacenti”. Si esprime così il Vicesindaco con delega alle Politiche sociali, Formazione e Lavoro del Comune di Cerignola Rino Pezzano, in merito alla sosta del camper di 'Salviamoci la Pelle', a ieri sera davanti alla Villa Comunale.


In pratica, "un team formato educatori, psicologi e operatori ha presentato il progetto di prevenzione ed informazione sull'uso delle droghe e delle dipendenze. Lo ha fatto con un format diverso rispetto alle altre tappe già effettuate nei Cinque Reali Siti: verranno proiettati dei video, dedicati sia ai ragazzi che agli adulti, nei quali è spiegato in maniera semplice il concetto di dipendenza e di ludopatia. Inoltre - conclude Pezzano -, gli operatori hanno utilizzato degli occhiali specifici che mostreranno concretamente gli effetti di alcuni allucinogeni e della cannabis”. Eroina, cocaina, marijuana, ecstasy, alcol, gioco d'azzardo. Sono tante e diverse le forme di dipendenza. ‘Salviamoci la pelle', alloraE per farlo, l'Ambito Territoriale di Cerignola e dei Cinque Reali Siti, con le risorse del Piano Sociale di Zona 2013-2015, ha deciso di andare incontro ai più giovani. E lo farà a bordo di un camper, di un'unità mobile di prevenzione della tossicodipendenza. Un servizio territoriale di informazione, primo contatto ed orientamento che punta a parlare in modo particolare ai ragazzi per svolgere attività di prevenzione.

 

Gestore del progetto, la Cooperativa Sociale ‘Salute, Cultura e Società' che da oltre trent'anni è attiva sul territorio di Capitanata con progetti di prevenzione e di cura dalle dipendenze patologiche. Ai ragazzi sarà anche consegnata una piccola brochure che contiene tutte le informazioni sull'abuso delle droghe, sui loro effetti, su come agiscono sulle persone. Senza contare, la nuova forma di dipendenza che si sta facendo sempre più spazio: quella della ludopatia, legata al gioco d'azzardo. Per info: 347-5869878